I ITC Einaudi e Stage lavorativo all’Estero | Istituto Tecnico Statale "Luigi Einaudi"

Dove siamo

settembre: 2017
L M M G V S D
« ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Categorie

ITC Einaudi e Stage lavorativo all’Estero

Il progetto di Vocational Training Abroad (VTA), che prevede uno stage lavorativo di tre settimane all’estero, è ormai arrivato all’undicesima edizione, grazie alla collaborazione tra l’ITS “Luigi Einaudi” di Correggio, le scuole partner “Hans Leipelt Hochschule” di Donauwoerth (Monaco di Baviera) e “Miguel de Mañara” di San José de la Rinconada (Siviglia).

Questa esperienza altamente formativa si è realizzata attraverso la collaborazione di aziende della nostra provincia che hanno dato la loro disponibilità ad ospitare sei ragazzi tedeschi e due ragazze spagnole nel mese di marzo. Un ringraziamento speciale infatti va alle ditte Prima Industries Srl, Modelleria Brambilla SpA, Isal Srl, Market Legno Snc e Allestetica con sede a Correggio, Carpenfer Spa di Reggiolo, Autorettifica MF di Reggio Emilia e Trypcode di Rio Saliceto, che hanno dedicato tempo prezioso ed energie per la stesura di un progetto formativo per i nostri ospiti stranieri e li hanno seguiti con entusiasmo in questa esperienza di lavoro all’estero. Il progetto VTA prevede tre settimane all’estero per gli studenti italiani dell’ITS “L. Einaudi” e tre settimane in Italia per i loro partner stranieri. A settembre 2016 le nostre studentesse Giorgia Grisendi e Martina Benetti hanno svolto tre settimane di stage di lavoro a Siviglia, ospitate da famiglie spagnole. Al termine del presente anno scolastico partiranno per la Germania sei studentesse, Dasia Vezzani, Alberta Corradini, Shada Khurshid, Valeria Paladino, Camilla Tondelli, Gloria Pezzi che effettueranno il loro stage lavorativo in aziende tedesche della provincia di Monaco di Baviera. Il progetto VTA offre ai nostri studenti un’ottima opportunità di inserirsi in un contesto di lavoro in aziende oltre confine per un periodo di tre settimane ad un costo assolutamente contenuto e limitato alle spese di viaggio. Inoltre, l’entrare a far parte a tutti gli effetti della vita familiare e sociale dei coetanei stranieri contribuisce notevolmente al loro processo di crescita, non solo linguistica, ma anche culturale e umana. Il nostro istituto, grazie anche al sostegno del Dirigente Scolastico, prof.ssa Cristina Marchi, ritiene che questa dimensione europea sia un valore aggiunto importante per aprire ai nostri giovani sbocchi occupazionali anche oltre i confini nazionali. Il progetto è un ottimo esempio dell’integrazione della scuola nel contesto produttivo del territorio. Protagonisti ne sono infatti i docenti, le famiglie ospitanti, che offrono tanto entusiasmo, attenzione e affetto, e le aziende che ci hanno accolto mettendo a disposizione dei giovani tirocinanti stranieri un tutor che li ha affiancati e li ha supportati. Un grazie quindi a tutti loro !

Comments are closed.